Forum Plus: Scienza, cultura, arte e curiosità, tutto in un unico sito.

Egeria densa (ex Elodea densa)

L’Egeria densa (ex Elodea densa) è una pianta anfibia originaria del Sud America (Argentina, Brasile) che si è diffusa in tutto il continente americano, Africa, Asia ed Europa; infatti è considerata una pianta invasiva e non a caso è anche conosciuta come “peste d’acqua”. In Italia è possibile trovarla in alcuni laghi del nord. Appartiene alla famiglia delle Hydrocharitaceae.

Egeria densa

Egeria densa

Di Lamiot – Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=42528398

Egeria densa

E’ una pianta dallo stelo sottile che si estende principalmente in lunghezza, presenta poche ramificazioni; le foglie sono lisce di un verde brillante, sono piccole, lanceolate e sessili (sono attaccate direttamente al nodo senza picciolo). Per ogni verticillo, in media, le foglie sono 4 (raggruppate tutte in un unico nodo, non in modo alternato): se sono di meno potrebbe trattarsi di una Elodea canadensis. Gli internodi possono essere più o meno lunghi a seconda della quantità di nitrati e fosfati presenti in vasca.

Egeria densa in acquario

Data la sua diffusione a livello quasi globale, l’Egeria densa si adatta molto bene a diverse condizioni in acquario, sia di temperatura che di valori chimici. Per quanto riguarda la collocazione ideale in acquario è sicuramente sullo sfondo, preferibilmente in posizione laterale. Quando la acquistiamo sarebbe opportuno tenerla galleggiante per almeno una settimana, in modo da farla abituare ai valori della nuova vasca. Se si trova difficoltà nel metterla a terra (data l’inesistenza di radici che la tengano ancorata al fondo) è possibile aiutarsi con dei cannolicchi.




La riproduzione avviene per talea, quindi possiamo semplicemente ripiantare la talea potata. Facciamo però attenzione a non esagerare: come già detto è una pianta invasiva e nel giro di poco tempo potremmo ritrovarci con una foresta di Egeria! Il fondo non è importante, data l’assenza di radici si nutre esclusivamente per via fogliare, perciò non dovremmo mai far mancare una buona fertilizzazione liquida (a colonna).

L’Egeria densa è una delle poche piante in grado di vivere bene anche se non eroghiamo artificialmente CO2, predilige una buona illuminazione e vive bene sia a pH alcalino che neutro o leggermente acido. La temperatura può oscillare dai 20 ai 30 gradi.

Classificazione scientifica Egeria densa

  • Dominio: Eukaryota
  • Regno: Plantae
  • Divisione: Magnoliophyta
  • Classe: Liliopsida
  • Ordine: Alismatales
  • Famiglia: Hydrocharitaceae
  • Genere: Egeria
  • Specie: E. densa

Sull’argomento piante acquatiche

Sull’argomento “piante acquatiche“, ti potrebbero interessare:

Egeria densa (ex Elodea densa)
4 (40%) 1 vote



Forum Plus

Amministratore del sito Forum Plus, appassionato di Internet, informazione e cultura.

Condividi
  •  
  •  
  •  

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Nota: Devi accettare la Privacy Policy per inviare un commento. Qualsiasi tipo di commento non inerente all'argomento verrà immediatamente cancellato.

1 + diciotto =