Forum Plus: Film, serie TV, musica, viaggi, articoli scientifici, natura e ambiente, mistero, horror e recensioni prodotti per la casa e per il tempo libero. Le più interessanti recensioni di prodotti e articoli su tutto quello che riguarda Internet.

Filtro per acquario e filtrazione dell’acqua

Il filtro per acquario aiuta ad aumentare la qualità dell’acqua nella vasca dei pesci. Esistono alcuni tipi di filtro che è necessario conoscere. Ci sono tre tipi di filtrazione dell’acquario:

  • Filtrazione meccanica
  • Filtrazione biologica
  • Filtrazione chimica
Filtro per acquario Tetra EX 600 Plus

Filtro per acquario Tetra EX 600 Plus

Filtro per acquario: La filtrazione meccanica

La filtrazione meccanica rimuove le particelle libere galleggianti dall’acqua in acquario. L’azione di sifonamento di un filtro che si colloca sul retro di un acquario fa un buon lavoro di filtrazione.

Filtrazione biologica

La filtrazione biologica è il tipo di filtrazione per acquario più importante, perché si tratta di batteri nel filtro per acquario. Il batterio converte l’ammoniaca in nitriti e poi converte il nitrito in nitrato. Questa creazione di batteri è essenziale per il successo dell’allevamento dei pesci tropicali.

Filtro per acquario con filtrazione chimica

La filtrazione chimica comporta la rimozione dei rifiuti disciolti nell’acqua in acquario. Viene realizzato attraverso l’uso di carbone attivo nel filtro dell’acquario. Il carbone attivo può anche contribuire a ridurre gli odori. Molti acquariofili non amano utilizzare carbonio in acquario perché il carbonio è utile solo per un breve periodo di tempo e quindi devono essere sostituiti. Se non viene sostituito in modo tempestivo gli stessi rifiuti che ha rimosso possono essere rilasciati dal carbonio nuovamente nell’acquario. Le zeoliti possono essere utilizzati anche in filtrazione chimica. La Zeolite rimuove l’ammoniaca dalla vostra acqua in acquario e può essere una salvaguardia per i pesci se avete alti livelli di ammoniaca. Molti acquariofili neofiti, erroneamente aggiungono troppi pesci in un nuovo acquario, prima di averlo avviato. Utilizzando la zeolite durante il processo di maturazione nel filtro, l’acquario può aiutare a prevenire le morti in vasca, ma ha l’effetto collaterale di allungare il tempo necessario per completare il ciclo dell’azoto in acquario.

Tipi di filtro per acquario

Filtro ad angolo

Il filtro ad angolo si trova all’interno dell’acquario in uno degli angoli o addirittura attaccato al vetro. Un filtro per acquario ad angolo può essere utilizzato con successo meccanicamente, chimico e a filtrazione biologica. Non cambiare l’intero materiale filtrante quando si esegue la manutenzione. Cambiare solo il carbonio e parte del materiale filtrante. I filtri ad angolo richiedono una manutenzione frequente e sono utilizzati solo in piccole vasche.

Filtro sottosabbia

Il filtro sottosabbia si trova comunemente con i kit acquario per neofiti. I filtri per acquario di tipo sottosabbia sono in grado di fornire un buon filtraggio meccanico perché costringe l’acqua verso il basso. La filtrazione biologica si verifica nella ghiaia a causa del lento flusso di acqua che gli passa attraverso. L’acqua viene poi spinta verso l’alto attraverso i tubi di sollevamento nella parte posteriore della vasca dove la filtrazione chimica avviene con il carbone attivo nella parte superiore dei tubi. Il problema con questo tipo di filtro per acquario deriva dal fatto che può essere difficile da utilizzare e dei gas nocivi si possono formare sotto la ghiaia danneggiando i pesci. Se si utilizza un filtro per acquario sottosabbia, bisogna aspirare regolarmente la ghiaia per evitare che i gas nocivi si formino.

Filtro a spugna

I filtri a spugna sono in grado di fornire economicità e efficacia di filtrazione biologica. L’acqua scorre attraverso un tubo permettendo a una colonia di batteri di crescere nella spugna. Non c’è filtrazione chimica con questo metodo, la filtrazione meccanica è molto debole. È necessario fare frequenti cambi d’acqua se questa è l’unica forma di filtrazione. Dopo l’alimentazione dei pesci, si deve sifonare qualsiasi cibo rimanente per evitare che la qualità dell’acqua di deteriori. Esistono altri metodi di filtraggio, abbiamo trattato solo alcuni dei più comuni.

Refugium

Il refugium è una vasca esterna, di solito più piccola, che viene utilizzata per ospitare pesci e invertebrati appena nati in modo da poterli alimentare senza problemi. Può essere collegata alla vasca principale ed è talvolta parte separata dalla vasca. Inoltre, un refugium fornisce l’isolamento per gli esemplari più delicati che possono facilmente e rapidamente diventare cibo per i pesci più grandi.

Sump

La sump è una vasca esterna collegata alla vasca principale, possono essere di qualsiasi dimensione, ma sono spesso più piccole e collocate nascoste sotto la vasca principale. Sono in grado di fornire molti benefici per il proprio acquario. Possono aiutare esportando le sostanze nutritive consentendo ad alcuni tipi di macro alghe, Chaetomorpha, ad esempio, di crescere ininterrottamente dal nel vostro acquario principale. Le sump aumentano anche la quantità totale di acqua nel sistema. Per esempio, se il vostro acquario è di 55 litri e la sump è di 20 litri, è in sostanza una vasca di 75 litri. Questo vasca supplementare dà anche la possibilità di nascondere del materiale e accessori come filtri, schiumatoi, etch, che potrebbero diminuire lo spazio nella vasca principale. Molti appassionati di acqua salata aggiungono i supplementi nella sump e non nella vasca principale. La sump è tipicamente utilizzata negli acquari marini, ma si può utilizzare anche per gli acquari di acqua dolce tropicale.

Un altra recensione di un filtro per acquario: Filtri esterni JBL CristalProfi greenline

Esempi di filtro per acquario

Filtro per acquario e filtrazione dell’acqua
8 (80%) 1 vote

Amministratore del sito Forum Plus, appassionato di Internet, informazione e cultura.

Condividi
  • 2
  •  
  • 1
  •  
  •  
    3
    Shares