Forum Plus: Scienza, cultura, arte e curiosità, tutto in un unico sito.

Le piante per l’acquario del pesce rosso Orifiamma

Le piante per l’acquario del pesce rosso Orifiamma: L’acquario destinato ad ospitare i carassi, come tutti gli acquari, deve “contenere” le piante. Non è solo un fatto estetico, le piante sono fondamentali anche per completare il ciclo dell’azoto. Il problema principale con le piante è che i carassi, dato che la loro dieta che è vegetariana, sono ottimi mangiatori di vegetali; per fronteggiare questo problema sarà fondamentale nutrire il pesce rosso con mangime vegetale specifico (come alimento principale).

Pesce rosso Orifiamma

Pesce rosso

In questo articolo passerò in rassegna alcune specie tropicali che ben si adattano alle esigenze dei pesci rossi a tre code, che come è noto, vivono a temperature un po’ più alte dei “classici” pesci rossi e cioè 22/24°.

Le piante per pesce rosso

Le piante acquatiche che andranno scelte dovranno essere scelte quindi, non in base ai gusti personali ma in base a quelle dei pesci rossi, cioè quelle che non amano mangiare. Ovviamente date queste premesse dovremo inserire piante con esigenze e origini diverse con risultati comunque spettacolari. Fertilizzazione e impianto CO2 con piantumazioni abbondanti sono quasi indispensabili. Consiglio almeno dalle 25 alle 30 piante su acquari da 150 litri. Passiamo in rassegna le piante papabili (queste almeno son le piante che in 10 anni sono riuscito a far vivere).

Anubias nana

L’anubias nana è sicuramente la regina delle piante acquatiche per l’acquario dei pesci rossi, anche se è una pianta esclusivamente estetica. E’ una pianta che nasce in Africa a crescita molto lenta dal sapore sgradevole e le foglie molto coriacee. Il posizionamento ideale (in primo piano) è da eseguire legando la pianta a un sasso o un legno, con le radici che col tempo avvolgeranno il supporto. Il fiore è molto simile a una calla.

  • Temperatura: 20/30°
  • pH: 6.5/7
  • Durezza: Media
  • Illuminazione: Tenere all’ombra di altre piante o comunque scarsa

Bamboo

Il cosiddetto Lucky Bamboo è una Dracena, della famiglia delle Liliacaee. E può vivere sia piantata in terra che in idrocoltura. Quella che terremo in considerazione sono i cosiddetti “lucky bamboo” da coltivare in vasche aperte e quindi con varietà eteromorfe di carassi, le omeomorfe rischierebbero di saltare fuori dalla vasca. Si possono acquistare da qualsiasi fioraio, serra o addirittura in una catena svedese di mobili.

Cryptocoryne

E’ una pianta robusta, diffusa sia nei corsi d’acqua veloci che negli acquitrini, che comprende circa una sessantina di specie. Le Cryptocoryne sono soggette alla cosiddetta “peste delle Cryptocoryne” che consiste nel perdere tutte le foglie quando si trova in condizioni avverse; il vantaggio però, è che la pianta non muore e, dopo che si sarà ambientata, inizieranno a rispuntare le foglie nuove. Data la vastità di specie consiglio di vedere valori adeguati in funzione della pianta scelta.

Echinodorus

E’ una pianta che nasce in Sud America, a crescita medio-lenta. Il posizionamento ideale è in centro vasca. E’ una pianta che diventa molto grande e la sconsiglio per vasche inferiori ai 100 Litri. Difficilmente fiorisce in acquario.

  • Temperatura: 20/25°
  • pH: 6.5/7
  • Durezza: Media
  • Illuminazione: Forte

Egeria (Elodea) Densa

L’Egeria densa è una pianta che nasce in Sud America, a crescita veloce. Il posizionamento ideale è sullo sfondo. E’ una pianta che in natura arriva a qualche metro di lunghezza (ovviamente non in acquario), e può essere potata regolarmente ripiantando i pezzi potati. E’ ottima per un acquario di pesci rossi in quanto assorbe grossissime quantità di nitrati. Riproduzione per talea dei fusti.




  • Temperatura: Dai 16 ai 20°
  • pH: Da 7 a 7.5
  • Durezza dell’acqua: Dura
  • Illuminazione: Forte

Pothos

Ecco una pianta dall’appartamento che potrà esserci di grande aiuto in acquario: il Pothos si presta con estrema facilità a tutte le condizioni ambientali tanto che, alcuni, la coltivano completamente sommersa; il problema però è che tende a marcire col tempo per cui non è consigliabile questa tecnica. Per chi ha la possibilità di avere una vasca aperta ( si può tuttavia usare “la finestrella” utilizzata per la mangiatoia automatica) l’ideale è far sì che le radici siano immerse in acqua mentre il resto della pianta resta emerso. Questa pianta ha l’enorme pregio di assorbire i nitrati, per cui si dimostrerà veramente utile in un acquario che ospita carassi. Il vantaggio di questa pianta inoltre è che non necessita di anidride carbonica. Per quanto riguarda il valore chimico fisici, non ci sono grosse esigenze.

Salvinia natans

È una pianta galleggiante, spesso infestante, che necessita di molta luce. È ottima per assorbire i nitrati dai nostri acquari Originaria del centro America. La parte superiore della foglia è idrorepellente grazie a una peluria superficiale. Le foglie sono a gruppi di 3 di cui 2 emerse e la terza scende verso il basso con funzione di radice. Felce a crescita veloce.

  • Temperatura: Da 12 a 30°
  • pH: Da 5.5 a 9
  • Durezza dell’acqua: Ininfluente
  • Illuminazione: Forte

Vallisneria gigantea

È una pianta cosmopolita che si riproduce tramite stoloni laterali. Necessita di illuminazione medio forte e abbondante fertilizzazione soprattutto a base di ferro e CO2. Può arrivare a 150 cm di altezza e le foglie formano un bell’effetto piegandosi sulla superficie. Pianta a crescita rapida adatta allo sfondo della vasca. E’ una pianta alleopatica.

  • Temperatura: Da 18 a 26°
  • pH: Da 6.5 a 7.5
  • Durezza dell’acqua: Ininfluente

Piante sconsigliate per i pesci rossi Orifiamma

  1. Myriophillum tubercolatum
  2. Rotala walliichi
  3. Cabomba caroliniana

In linea di massima con queste piante non ci saranno problemi, anche se magari anche altre possono essere adatte all’acquario dei pesci rossi Orifiamma.

Articolo di: Fabio

Articoli pesci rossi

Altri articoli che riguardano i pesci rossi che ti potrebbero interessare:

Le piante per l’acquario del pesce rosso Orifiamma
8 (80%) 1 vote



Forum Plus

Amministratore del sito Forum Plus, appassionato di Internet, informazione e cultura.

Condividi
  • 2
  •  
  •  

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Nota: Devi accettare la Privacy Policy per inviare un commento. Qualsiasi tipo di commento non inerente all'argomento verrà immediatamente cancellato.

2 × 2 =