Forum Plus: Scienza, cultura, arte e curiosità, tutto in un unico sito.

Ludwigia glandulosa e Ludwigia repens

La Ludwigia glandulosa e Ludwigia repens sono due specie del genere Ludwigia di piante acquatiche, diffuse nell’America centro-settentrionale, che vengono molto spesso confuse tra loro.

Descrizione Ludwigia glandulosa e repens

La diversità tra le due specie emerge in modo evidente nella forma emersa della pianta: la glandulosa cresce in modo eretto anche fuori lo specchio d’acqua fino ai due terzi della sua altezza totale (che può raggiungere facilmente il metro); mentre la repens tende a svilupparsi in orizzontale sulla superficie dell’acqua. Appartengono entrambe alla famiglia delle Onagracee, sono piante a stelo a crescita rapida (se le condizioni lo consentono), con foglie di colore variabile dal verde al rosso rubino a seconda della luce. Infatti, a differenza del genere Alternanthera o della Rotala macrandra, non sono piante naturalmente rosse: lo diventano se sono collocate sotto una forte illuminazione. A tal riguardo si precisa che esistono delle specie ibride, selezionate appositamente, nelle quali il carattere rosso è più evidente: Ludwigia glandulosa Red e Ludwigia repens Rubin.

Ludwigia repens

Ludwigia repens

Morfologia

Sono entrambe piante a stelo a crescita rapida, possono raggiungere un’altezza anche di 50cm. Le foglie, che come abbiamo detto possono variare dal colore verde al rosso, sono lunghe e alternate nel caso della glandulosa, opposte nel caso della repens. L’apparato radicale, piuttosto importante, ha necessità di un fondo fertile oppure di apposite tabs da interrare direttamente sotto le radici. Gli individui di questa specie sono piante perenni che crescono come erba. Possono crescere con molta luce, saranno di colore rosso / viola. Se non è presente molta luce, il rosso svanirà in un colore verde. Per verificare un altro segno di scarsa crescita, le foglie inferiori della pianta inizieranno a svanire prima che l’intera pianta muoia. La Ludwigia glandulosa raggiungerà un’altezza massima di circa 40 cm e richiederà che l’acqua abbia un pH di circa 6-7,5.




Ludwigia in acquario

Per la corretta coltivazione di queste Ludwigia, soprattutto se sotto luce forte, è indispensabile erogare CO2 e provvedere ad una fertilizzazione liquida a base di ferro chelato. La collocazione in acquario dovrebbe essere in un punto di piena luce e possibile sullo sfondo data l’imponenza della pianta. La riproduzione, come per le altre piante a stelo avviene per talea. Per quanto riguarda i valori chimici richiesti è una pianta che si adatta bene sia ad acque acide che più alcaline (pH: 5.5-7.5), tenere o più dure (GH: 5-20) e temperatura che oscilla tra i 20 ed i 28 gradi.

Per quanto riguarda l’argomento “piante acquatiche”, ti potrebbero interessare:

Ludwigia glandulosa e Ludwigia repens
4 (40%) 1 vote



Forum Plus

Amministratore del sito Forum Plus, appassionato di Internet, informazione e cultura.

Condividi
  •  
  •  
  •  

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Nota: Devi accettare la Privacy Policy per inviare un commento. Qualsiasi tipo di commento non inerente all'argomento verrà immediatamente cancellato.

1 × 2 =