Forum Plus: Scienza, cultura, arte e curiosità, tutto in un unico sito.

Piranha: Evoluzione, specie, generi e classificazioni

I Piranha abitano esclusivamente le acque di acqua dolce del Sud America. La loro distribuzione geografica si estende dal bacino del fiume Orinoco (Venezuela) a nord, fino a quella del Paranhá in Argentina. Sopra tutta questa zona, che abbraccia anche l’intero bacino amazzonico, i biologi hanno registrato 28 specie carnivore di questi pesci. Nonostante il successo evolutivo di questa sottofamiglia di pesci, i meccanismi che generano la ricchezza di specie di questo gruppo sono ancora poco noti.

Piranha

Piranha

La ricerca scientifica sui Piranha

Una squadra di ricercatori, in collaborazione con scienziati boliviani e peruviani, hanno stabilito come queste specie sono state in grado di evolversi nel corso degli ultimi 15 milioni di anni. Hanno quindi preso campioni da tutto il loro areale di distribuzione. Tra il settembre 2002 e giugno 2003, numerosi esemplari di piranha sono stati catturati dalla parte boliviana del Rio delle Amazzoni. Un campionamento complementare è stato poi condotto nei settori brasiliani e peruviani, nell’Orinoco in Venezuela, e in São Francisco e il Paraná-Paraguay in Brasile. Il team selezionò 57 esemplari di 21 specie diverse di piranha, da 15 punti di raccolta distribuiti su tutta la rete idrografica sudamericana. Il DNA mitocondriale (mtDNA) dei piranha ha un alto tasso di mutazione e quindi potrebbe essere utilizzato come una base molecolare per ricostruire l’evoluzione della specie attuale che sono differenti ma molto vicini l’uno all’altro. Queste tecniche usano sequenze di DNA mitocondriale e hanno portato alla conclusione che l’origine della specie dei piranha che abitano i fiumi dell’America del Sud di oggi, risale a qualche antenato di pochi milioni di anni. Eppure, ritrovamenti fossili, le cui morfologie sono sorprendentemente simili agli attuali piranha di oggi, suggeriscono fortemente che questa sottofamiglia di pesci esisteva già nel sistema idrografico del Sud America 25 milioni anni fa. Le specie moderne devono quindi derivare da una diversificazione recente.

Serrasalmus compressus

Serrasalmus compressus

Ulteriori indagini prevedono la costruzione di un albero filogenetico per categorizzare 21 specie con relazioni filogenetiche. Dallo studio tra ciascuno di essi deve essere istituito il fine di verificare l’ipotesi alternative per la diversificazione che si è verificata nel corso del tempo. L’esame di questi dati insieme ai cambiamenti geologici in scala che hanno interessato gli ecosistemi acquatici, con il tempo messo in evidenza, sono la prova che le incursioni marine hanno giocato un ruolo fondamentale nella comparsa e nella distribuzione delle specie dei piranha. Cinque milioni di anni fa, l’Oceano Atlantico avanzata, le sue acque si trovavano di gran lunga sopra la pianura alluvionale amazzonica. L’acqua salina invase le distese pianure del grande fiume e dei suoi affluenti penetrando al di sotto dei 100 metri di altitudine, provocando la scomparsa di molte specie di pesci d’acqua dolce. Alcuni di questi sarebbero comunque riusciti a trovare rifugio in quota, in particolare nei fiumi che scorrevano nel Guyana.

Pianura alluvionale amazzonica

Pianura alluvionale amazzonica

L’analisi del DNA ha confermato questa ipotesi e ha dimostrato che le popolazioni dei piranha presenti nella pianura Amazzonica era posta a 100 metri sul livello del mare e sono state in vigore per non più di 3 milioni di anni. Finora, alcuni specialisti avevano suggerito che la specie di piranha attuali erano sorte in sezioni inferiori dei grandi fiumi del Sud America. Secondo tale nuova ipotesi, durante la fase di incursione marina, alcune popolazioni di Piranha sarebbero sopravvissute. Tali popolazioni si sarebbero differenziate per specie in seguendo alla frammentazione della loro zona di distribuzione, ma probabilmente anche in risposta a vincoli ecologici specifici al bacino dove sono stati tenuti in isolamento gli uni dagli altri. Una volta che l’oceano era regredito di nuovo, 3 milioni di anni fa, questi piranha potrebbero essersi dispersi a valle, trovando la via del ritorno nella bassa pianura, che sarebbe servita come un terreno di incontro per la biodiversità. Ciò che ora rimane da trovare sono i parametri ecologici che potrebbero aver favorito la diversificazione delle popolazioni di piranha confinati che hanno raggiunto la parte superiore della rete fluviale.

Una delle ipotesi avanzate è la qualità dell’acqua come fattore per stimolare la differenziazione ecologica e morfologica delle specie. Le osservazioni dell’indagine nel campo hanno indicato che alcune delle specie sono state localizzate, sia in termini geografici che ecologici. Ad esempio, i Serrasalmus hollandi si trovano soprattutto nelle acque torbide dei sedimenti che scendono dalle Ande dei torrenti di montagna. Al contrario, una nuova specie di piranha, vive nello stesso bacino idrografico, ma solo nei fiumi con acque cristalline. Tuttavia, la qualità dell’acqua non può essere considerata come l’unico fattore dietro la speciazione, visto che una terza specie di piranha è stata trovata che vive in una di queste due categorie di fiume. I risultati della ricerca nel loro insieme suggeriscono che la sovrapposizione di fattori legati alla storia geografica e le condizioni ecologiche, intervenendo a diverse scale spaziali e temporali, è responsabile per la diversificazione dei piranha. Si tratta di un progresso evolutivo che dovrebbe essere trasferibile ad altre comunità di pesci che popolano le acque del Sud America.

Come vivono e cacciano i Piranha in natura

Qualsiasi piranha delle oltre 60 specie con i denti a rasoio, pesci carnivori dei fiumi e dei laghi del Sud America, hanno una reputazione un po’ esagerata per la loro ferocia.

Film Piranha del 1978

Nel film come Piranha del 1978, il piranha è stato dipinto come un assassino indiscriminato e vorace. La maggior parte delle specie, tuttavia, sono spazzini o si nutrono di materiale vegetale. La maggior parte delle specie di piranha non crescono più grandi di 60 cm di lunghezza. I colori variano da argenteo con il lato inferiore di colore arancione per quasi completamente nero. Questi pesci hanno corpi profondi, teste generalmente smussate con forti mascelle taglienti grazie ai loro denti triangolari. I Pygocentrus nattereri vivono nel nord dell’Argentina in Colombia, ma sono più diffusi nel Rio delle Amazzoni, dove si trovano 20 specie diverse. Il più infame è il piranha Pygocentrus nattereri, con le più forti mascelle e denti più acuminati di tutti. Specialmente durante l’acqua bassa, questa specie, può crescere fino a 50 cm circa di lunghezza, caccia in gruppi che possono essere numerosi, anche più di 100. Preferiscono le prede leggermente più grandi di loro o più piccole. Quando trovano la preda, un piranha “scout” attacca per primo segnalando agli altri del gruppo. Questo è probabilmente fatto acusticamente, dato che i piranha hanno udito eccellente.

Pygocentrus nattereri

Pygocentrus nattereri

Tutti nel gruppo si precipitano a prendere un boccone e poi nuotano via per far posto agli altri. Il piranha Pygopristis denticulata, che si trova principalmente nel bacino del fiume Orinoco e affluenti del Rio delle Amazzoni, e il P. Piraya, sono una specie originaria del fiume di San Francisco in Brasile, sono anche pericolosi per l’uomo. La maggior parte delle specie di piranha, tuttavia, non uccidono animali di grossa taglia, e gli attacchi di Piranha sulle persone sono rari. Alcune delle 12 specie di piranha Wimple (genere Catoprion) sopravvivono unicamente attaccando e stroncando le pinne e le squame di altri pesci, che poi nuotano liberi per guarire completamente.




Piranha in natura

Piranha in natura

Gli attacchi di massa sono rari, tuttavia, i piranha formano dei banchi, ma questi sembrano avere poco a che fare con la caccia coordinata e molto a che fare con l’auto-difesa. I piranha sono spesso vittime di pesci più grandi, uccelli, caimani e altri animali. Così, come tanti animali, si raggruppano insieme per protezione. In un piccolo branco sono più “nervosi” nel loro comportamento, respirano molto più velocemente rispetto a quelli in un grande branco, proprio come gli esseri umani spaventati vanno in iperventilazione. Questi pesci diventano pericolosi quando il livello dell’acqua è basso nella stagione secca, perché la secca porta un alta densità di popolazione e carenza di prede.

In questi momenti i piranha sono disperati, e qualsiasi animale o umano che entra in acqua, sarà probabilmente divorato. C’è un’altra circostanza in cui i piranha attaccano gli esseri umani, è la difesa della loro prole. Il Piranha Maschio scava i nidi nel letto del fiume e poi corteggia una femmina nuotando in cerchio. Il maschio difende il suo nido, morde qualsiasi grande animale che si avvicina. Deve essere veloce ad attaccare, perché se lascia il nido incustodito, un altro predatore può entrare di nascosto e mangiare le sue uova. Questo spiega il motivo per cui la maggior parte degli esseri umani attaccati dai piranha sono morsi una sola volta.

La classificazione dei Piranha

Gli ittiologi spesso separano i carnivori dai membri vegetariani Serrasalminae. In genere, i veri piranha sono limitati a tre specie di genere; Pygocentrus: P. Piraya, P. nattereri e P. Cariba. Storicamente, però, altre classificazioni hanno ampliato il gruppo per includere altri quattro generi: Pristobrycon, Pygocentrus, Pygopristis e Serrasalmus, basati in larga misura sulla singola fila di denti aguzzi triangolari. Altre classificazioni includono i generi aggiuntivi, come Catoprion e escludono i Pristobrycon perché questo gruppo non è considerato da tutti monofiletico, cioè, discendente da un unico antenato comune.

Classificazione scientifica piranha Serrasalminae

  • Dominio: Eukaryota
  • Regno: Animalia
  • Phylum: Chordata
  • Classe: Actinopterygii
  • Ordine: Characiformes
  • Famiglia: Characidae
  • Sottofamiglia: Serrasalminae

La parola “Piranha”

La parola “piranha” evoca visioni di vasti banchi di piccoli pesci che divorano rapidamente qualcuno che dovrebbe cadere nel fiume per caso. Parole chiave : piranha, la paura, i pesci, denti, carnivoro, caduta, quale altro animale è atto ad incutere terrore nel cuore di chiunque fa un viaggio fluviale lungo il Rio delle Amazzoni o di uno dei suoi affluenti in Sud America? La parola “piranha” evoca visioni di vasti banchi di piccoli pesci che divorano rapidamente qualcuno che dovrebbe cadere nel fiume per caso. I popoli indigeni del Sud America prendono i piranha e li usano per i loro denti per rendere gli strumenti e le armi più affilate. Una specie in particolare, i Pygocentrus Cariba, è nota per i suoi denti affilati come rasoi, e il piranha dal ventre rosso, Pygocentrus nattereri, ha una reputazione molto brutta per il suo comportamento aggressivo.

Contrariamente alla credenza popolare, la maggior parte delle specie dei piranha sono abbastanza innocue. Uno studio di attacchi da piranha sugli esseri umani ha indicato che la stragrande maggioranza dei morsi inferti, spesso, erano per lo più ai piedi e che le lesioni erano relativamente innocue, le vittime erano in grado di tornare a piedi per la spiaggia senza essere attaccati ulteriormente. Molti degli attacchi citati in questi studi sono stati associati ad un alta densità di pesci e umani in acqua, accompagnato dalla introduzione di cibo, di frattaglie di pesce o di sangue in acqua. In un altro studio condotto in Brasile, la maggior parte delle lesioni ai bagnanti e nuotatori hanno avuto come risultato un unico boccone per vittima, in genere legato al fatto di difendere la sua covata.

Variazione e generi: I Piranha vegetariani (Pacu)

Un recente studio condotto nel bacino superiore del Rio delle Amazzoni ha individuato due fattori che contribuiscono alla variabilità e la distribuzione delle specie di pesci amazzonici: in primo luogo, i principali eventi di disturbo in questi ultimi tempi geologici; secondo, la grande diversità dell’habitat acquatico, che è pensato per influenzare la diversità genetica. Inoltre, vi è un sosia equivalente del piranha chiamato pacu che si trova nella stessa sottofamiglia dei piranha, Serrasalminae.

Piranha Pacu

Piranha Pacu

I Pacu sono molto simili ai piranha. In alcuni negozi di animali, vengono venduti come piranha agli appassionati di acquariofilia come “piranha vegetariani”. I pacu, hanno una dieta vegetariana in gran parte (ma sono onnivori in alcuni casi). Il pacu ha denti molto diversi dal piranha, hanno una doppia fila di denti squadrati idealmente adatti per una dieta vegetariana. Il piranha tipico, invece, ha singoli file di sei denti triangolari nitidissimi che sono anche collegati.

Allevamento e riproduzione Piranha in acquario

Allestire un acquario per piranha non è particolarmente difficile e non ci sono particolari esigenze che la vasca deve avere. I piranha in natura, vivono solitamente in zone ombrose dove stanno fermi in attesa dell’avvicinarsi di una preda. In acquario, una illuminazione bassa è l’ideale, piante acquatiche galleggianti possono creare una luce attenuata e farli sentire a loro agio. Anche delle piante acquatiche in vasca vanno bene per loro, ma potrebbero sradicarle o distruggerle. Rami e tronchetti sono l’ideale per ricreare il loro habitat naturale mentre il sistema di filtraggio deve essere necessariamente esterno.

Un filtro interno può essere facilmente distrutto da questi pesci. L’alimentazione corretta e varia è molto importante per questi pesci. Potete informarvi meglio sull’alimentazione dei piranha leggendo questo articolo. Questi pesci, possono avere in acquario una vita un po’ “monotona”, se non nuotano abbastanza, potrebbero avere problemi di metabolismo. L’ideale sarebbe dotare l’acquario di pompe di movimento dell’acqua. Esistono in tutto il mondo tantissimi allevatori di questi bellissimi e affascinanti pesci. In natura, i piranha non hanno vita facile, ma in acquario, se ben tenuti, hanno una aspettativa molto più alta, vedi questo articolo molto interessante a riguardo.

Generi di Piranha

  • Pygocentrus nattereri
  • Acnodon
  • Catoprion
  • Citharinus
  • Colossoma
  • Metynnis
  • Myleus
  • Mylossoma
  • Ossubtus
  • Pygocentrus
  • Serrasalmus
  • Pristobrycon
  • Pygopristis
Piranha: Evoluzione, specie, generi e classificazioni
10 (100%) 1 vote



Forum Plus

Amministratore del sito Forum Plus, appassionato di Internet, informazione e cultura.

Condividi
  •  
  •  
  •  

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Nota: Devi accettare la Privacy Policy per inviare un commento. Qualsiasi tipo di commento non inerente all'argomento verrà immediatamente cancellato.

cinque + undici =