Staurogyne repens [Pianta anfibia]

La Staurogyne repens è una pianta anfibia della famiglia delle Acanthaceae che solo recentemente ha ottenuto una classificazione ufficiale, infatti fino a poco tempo fa era nota solo come Staurogyne sp. Questo ritardo nella classificazione è da attribuire al fatto che solo ultimamente si è diffuso il suo utilizzo tra gli acquariofili: mentre nella sua forma emersa viene spesso confusa con la Hygrophila staurogyne (che risulta essere geneticamente la sua parente più prossima) nella forma sommersa sono molto differenti.

Staurogyne repens
Staurogyne repens

Staurogyne repens nome e in acquario

Il nome deriva dal greco stauros (=croce) e gyné (=femmina). Il termine repens è latino e significa “strisciante”. La Staurogyne repens, essendo una pianta bassa e cespugliosa si presta ad una posizione di primo piano nell’acquario. Il fusto, molto consistente, tende ad appiattirsi sul terreno e produce foglie lunghe 2/3 cm, ovali di un bel verde brillante. L’altezza media è di 3-5 cm (a volte arriva anche a 10cm). L’apparato radicale di questa pianta è molto importante: tende a propagarsi per tutto il fondo anche in profondità?. Se la dovete togliere dopo diverso tempo è opportuno tagliare le radici e lasciarle nel fondo per evitare di sollevare mezzo acquario. Una caratteristica della Staurogyne è quella di produrre molte radici avventizie in prossimità? dei nodi del fusto, soprattutto nella fase di ambientamento.

Diffusione e crescita in natura della Staurogyne repens

La Staurogyne repens è molto diffusa nel Sud America. Nonostante si dica sia una pianta a crescita lenta, dall’esperienza di alcuni utenti è emerso che la pianta risponde molto bene alle condizioni favorevoli e cresce abbastanza rapidamente. Il fusto tende a crescere in modo strisciante sul terreno ma solo se riceve una corretta illuminazione e fertilizzazione; in caso contrario tenderà? ad alzarsi in verticale alla ricerca di luce e nutrienti.

Fertilizzazione, fondo e luce Staurogyne repens

Visto l’importante apparato radicale risulta determinate una buona fertilizzazione del fondo, abbinata ad una fertilizzazione in colonna e all’impiego di CO2. Altresì importante è la luce che deve essere medio/forte. Le carenze principali che possono colpire la Staurogyne repens sono quelle di azoto, potassio e ferro (quando manca le foglie si bucano e iniziano a marcire). Valori dell’acqua e temperatura:

  • pH: 5.5-7.5
  • GH: 3-20 °dGH
  • Temperatura: 20-28 °C

Sull’argomento piante acquatiche ti potrebbero interessare:

Più venduti - Posizione n. 1
TNC Complete - fertilizzante acquario liquidi (1000ml)
25 Recensioni
TNC Complete - fertilizzante acquario liquidi (1000ml)
  • TNC Complete ha tutte le sostanze nutritive necessarie per lussureggiante, una crescita sana in...
  • Contiene essenziale azoto, fosforo, magnesio, ferro e altri oligoelementi
  • Non causerà alghe ed è sicuro per i gamberetti, lumache, altri invertebrati e pesci
Più venduti - Posizione n. 2
Velda 122250 – Fertilizzante per piante acquatiche, 50 palle – Palline di crescita
  • Lussuoso la crescita delle piante: fertilizzante per piante fecondazione Water Lilies mirati e Marsh...
  • Facile da usare: il concime sfera di bloccaggio a pianta radice nel suolo
  • La fornitura di sostanze nutritive, oligoelementi e minerali a destra al le radici delle piante
Più venduti - Posizione n. 3
TNC Complete - fertilizzante piante acquario (250ml)
25 Recensioni
TNC Complete - fertilizzante piante acquario (250ml)
  • TNC Complete ha tutte le sostanze nutritive necessarie per lussureggiante, una crescita sana in...
  • Contiene essenziale azoto, fosforo, magnesio, ferro e altri oligoelementi
  • Non causerà alghe ed è sicuro per i gamberetti, lumache, altri invertebrati e pesci
Più venduti - Posizione n. 4
Fertilizzante Per Piante Fonte Di Carbonio Easycarbo & Profito 500ml 2 Pacchi
1 Recensioni
Staurogyne repens [Pianta anfibia]
Vota questo articolo

Amministratore del sito Forum Plus, appassionato di Internet, informazione e cultura.

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 5 =