Forum Plus: Scienza, cultura, arte e curiosità, tutto in un unico sito.

Disinfettanti ospedalieri

Informazioni utili sui disinfettanti ospedalieri, sulle loro applicazioni e sulla disinfezione degli strumenti chirurgici.
Disinfettanti ospedalieri

Disinfettanti ospedalieri

Quotidianamente, negli ospedali e ambulatori vengono utilizzati degli strumenti chirurgici per eseguire le operazioni atte a migliorare lo stato di salute dei pazienti. Gli strumenti chirurgici per la maggior parte sono in acciaio inossidabile e riutilizzabili.

Disinfettanti ospedalieri e operazioni chirurgiche

Il rischio maggiore di tutte queste operazioni chirurgiche è l’introduzione di agenti patogeni che possono portare infezioni. La mancata o errata disinfezione o sterilizzazione delle attrezzature chirurgiche comporta il rischio d’infezione e di trasmissione di altre malattie. La lega di acciaio ha delle proprietà specifiche che rendono inossidabili gli strumenti chirurgici all’esposizione del sangue, dell’atmosfera, alle soluzioni pulenti e ai disinfettanti ospedalieri. Gli strumenti chirurgici in acciaio devono essere disinfettati prima di ogni riutilizzo al fine di garantire l’incolumità del paziente e il diffondersi di infezioni. Per pulire e ottenere una disinfezione ad alto livello si utilizzano dei prodotti speciali atti a distruggere ogni forma di battere presente sullo strumento chirurgico.




Sterilizzazione ferri chirurgici

I ferri chirurgici, prima di entrare a contatto con i tessuti e le mucose del paziente, devono essere lavati e poi sottoposti ad una sterilizzazione. Il lavaggio degli strumenti chirurgici è la fase in cui vengono eliminati i residui e lo sporco visibile. La disinfezione e la sterilizzazione invece sono essenziali per garantire che gli strumenti medici e chirurgici non trasmettano agenti patogeni infettivi ai pazienti. La pulizia accurata di questi strumenti è essenziale prima di effettuare la disinfezione ad alto livello e la sterilizzazione, perché i materiali inorganici e organici che rimangono sulle superfici degli strumenti possono interferire con l’efficacia di questi processi.

Il suffisso “cida” indica, in campo medico, una sostanza in grado di uccidere i batteri. Un germicida per esempio è un agente in grado di uccidere i microrganismi, in particolare gli organismi patogeni (“germi”). Il termine germicida comprende sia antisettici e disinfettanti ospedalieri. Gli antisettici sono germicidi applicati su tessuti vivi e pelle, mentre i disinfettanti ospedalieri antimicrobici sono applicati solo agli oggetti inanimati come gli strumenti chirurgici.

Alcuni esempi di disinfettanti ospedalieri

Disinfettanti ospedalieri
Vota questo articolo



Forum Plus

Amministratore del sito Forum Plus, appassionato di Internet, informazione e cultura.

Condividi
  •  
  •  
  •  

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Nota: Devi accettare la Privacy Policy per inviare un commento. Qualsiasi tipo di commento non inerente all'argomento verrà immediatamente cancellato.

cinque + 4 =