Turchia, mecca del trapianto di capelli

Non tutti sanno che la Turchia è la mecca del trapianto di capelli. Per la precisione, a Istanbul.

Ad Istanbul, in Turchia, negli ultimi anni, si possono notare che molte persone calve provenienti da tutto il mondo che sono venute in questa metropoli turca per potersi sottoporre ad un intervento chirurgico per risolvere il loro problema di calvizia.

In questo articolo vedremo come avvengono questi interventi chirurgici che risolvono il problema della calvizia dai chirurghi Turchi. Tutte le informazioni di come avviene il trapianto di capelli in Turchia.

Trapianto di capelli in Turchia

Il chirurgo contrassegna tutte le aree della testa dove andrà ad estrarre i follicoli piliferi. Il follicolo pilifero produce quelle cellule che servono per costituire il pelo. Questi follicoli piliferi vengo estratti da altre parti del corpo per poi essere impiantati in testa. Mettersi nelle mani di un chirurgo in un ospedale di Istanbul per la prima volta è una decisione da prendere con le dovute cautele.

Turchia mecca del trapianto di capelli

Turchia: Mecca del trapianto di capelli

Il problema non è l’operazione che è comunque semplice e indolore, ma il fatto che se non si conosce il paese, bisogna sapere dove andare una volta che si è arrivati in Turchia. Sul tavolo operatorio durante l’estrazione dei follicoli piliferi possono passare svariate ore, solitamente estratte nella parte posteriore del collo per poi essere piantate nell’attaccatura dei capelli.

Quindi, anche il tempo che necessita solo estrazione dei follicoli piliferi è da tenere in considerazione se volete affrontare questa operazione.

Turchia come leader della chirurgia estetica

Negli ultimi anni, la Turchia è stata trasformata in uno dei leader mondiali in questa disciplina di chirurgia estetica. Ogni anno, migliaia di stranieri si recano nelle cliniche Turche per il trapianto di capelli. Provengono per lo più dai paesi arabi, ma sempre più europei scelgono la Turchia, in particolare gli italiani e gli spagnoli.

Le cliniche turche hanno aperto uffici a Madrid, Barcellona e in altre città spagnole o lavorano con società di intermediazione. Il motivo principale per cui gli ospedali turchi sono così apprezzati è soprattutto per il prezzo. Le operazioni costano circa tra i duemila e i tremila euro ciascuna, incluse alcune notti in un hotel.

Esistono anche alcuni pacchetti di offerte viaggi che possono prolungare il soggiorno per incoraggiare il turismo in Turchia. I prezzi possono essere cinque o sei volte più convenienti rispetto a qualsiasi altra città in Europa o negli Stati Uniti. Questo perché le operazioni non richiedono materiali costosi e i salari in Turchia sono inferiori, questo, ne riduce il prezzo.

Un altro fattore relativamente importante è che c’è molta competizione e le aziende turche possono offrire prezzi migliori. Le strutture e le squadre mediche sono molto avanzate e offrono lo stesso livello professionale di qualsiasi altra clinica in Europa.

Chirurgia plastica e la microchirurgia in Turchia

La chirurgia plastica e la microchirurgia sono enormemente progredite negli ultimi decenni. Uno dei motivi è però, purtroppo, qualcosa a che fare con i numerosi incidenti, infortuni sul lavoro e dalle varie guerre che gli ospedali devono curare ogni anno. Inoltre, si ha a disposizione un gran numero di giovani professionisti con un ottimo addestrato e aperti alle moderne tecnologie.

Un altro motivo per cui il trapianto di capelli si è sviluppato così tanto in Turchia è perché le tecniche utilizzate sono più avanzate che negli Stati Uniti. Questo settore ha cominciato a crescere in gran parte per merito della domanda interna. Le società sanitarie turche ricevono sovvenzioni per promuovere se stesse e per aprire nuovi uffici all’estero.

Centinaia di migliaia di cittadini stranieri vanno ogni anno in Turchia per cure mediche, tutte queste persone, hanno speso circa cinque miliardi di euro nel paese. Molte persone vengono anche per il trattamento del cancro e della fertilità, la neurochirurgia e il trapianto di organi, perché hanno accordi con i sistemi sanitari degli altri paesi.

In passato, ci sono stati casi di cliniche che non hanno mantenuto standard adeguati di igiene e operazioni svolte da infermieri o tecnici senza una formazione adeguata. Ma oggi, in Turchia, è obbligatorio che un chirurgo si occupi della procedura e chiunque non rispetti questa legge potrebbe trovarsi di fronte alla legge.

Altri articoli che ti potrebbero interessare: